26 ottobre 2014 · Ultime notizie:

Grillo non fa boom, brinda la Polverini

Renata Polverini

Renata Polverini

Non ci sono grillini. Nel Lazio lo spazio lasciato libero dai partiti tradizionali non ricalca affatto lo schema nazionale, dove il Movimento 5 Stelle (che fa capo al comico genovese) è stata l’autentica novità della tornata elettorale amministrativa. Anzi. Sono le civiche a farla da padrone, in primis la formazione fatta debuttare dal Governatore regionale Renata Polverini: Città Nuove. «I candidati che appoggiamo – ha spiegato la Polverini – vanno quasi tutti al ballottaggio o vincono al primo turno. Città Nuove è l’alternativa a uno sterile voto di protesta». Nel dettaglio: 4.09% a Rieti, 7,25% a Frosinone, 8,14% a Civitavecchia, 4,13% ad Ardea (sibdaco eletto al primo turno), 6,70% a Cerveteri, 6,46% a Ladispoli. Altra annotazione: nei comuni in provincia di Roma il Pdl regge, ma il Pd non va affatto male. E l’impronta sul bilancio complessivo arriverà dai ballottaggi del 20 e 21 maggio. A Civitavecchia il sindaco uscente Giovanni Moscherini sarà contro lo sfidante di centrosinistra Pietro Tidei, abbastanza incollato al risultato di Moscherini. Determinanti allora le alleanze: fanno gola Giovanni Ghirga (con il 5,4% raccolto con due liste civiche) ma anche il grillino Devid Porrello (6,2%), mentre potrebbe ipotizzarsi un apparentamento a destra per il candidato Mirko Mercozzi che ha ottenuto un buon 4,6%. Battaglia all’ultimo voto anche a Ladispoli, città per la quale la Polverini si era sbilanciata (sbagliando) nella previsione di una vittoria al primo turno: il candidato sostenuto dalla destra (Agostino Agaro) ha infatti ottenuto un 30,19% mentre il sindaco uscente Crescenzio Paliotta (centrosinistra) si è attestato sul 37,7%. Ma ha contato molto la frammentazione del voto in ben 9 aspiranti alla poltrona di primo cittadino. Discorso che può essere riproposto anche per le strategie da adottare nel secondo turno a Cerveteri, dove Alessio Pascucci (23,34%) tenterà di coagulare il centrosinistra e Angelo Galli (18,51%) il centrodestra e altre liste civiche. Luciano Ciocchetti, vicepresidente Regione Lazio (Udc), dice: «Il nostro giudizio è positivo, è ora delle scelte coraggiose». di Mario Fabbroni

Commenta

*