28 novembre 2014 · Ultime notizie:

Lazio, stretta sui mutui fuori 2 famiglie su 10

Mutuo casa

Mutuo casa

Fuori due famiglie su dieci. Le banche stringono i cordoni della borsa, nel Lazio crollano le erogazioni dei mutui. Nel quarto trimestre 2011 le famiglie hanno ricevuto finanziamenti per l’acquisto dell’abitazione per 1549,26 milioni di euro. Un volume in netto calo rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente: meno 20,3% per un controvalore di 394,65 milioni. La fotografia è stata scattata dall’ufficio studi di Tecnocasa che ha elaborato i dati della Banca d’Italia. Un dato che a livello nazionale ha segnato -25,29%, pari a un controvalore di 3761,81 milioni di euro. In calo anche la richiesta di credito da parte delle famiglie che non fa ben sperare per il futuro. Le richieste di finanziamento dal parte delle famiglie hanno registrato un calo del 19%. E nel primi mesi del 2012, spiegano da Tecnocasa, permangono le criticità sul mercato. Il futuro è tutt’altro che roseo, dicono gli esperti che si attendono volumi erogati ulteriormente in calo. Un dato che si riflette ovviamente sulle compravendite, che rischia un ulteriore battuta d’arresto – come sostengono le associazioni dei piccoli proprietari immobiliari – anche a causa dell’introduzione dell’Imu, l’imposta municipale unica.

Guardando l’andamento delle erogazioni su 12 mesi, il Lazio mostra una variazione negativa pari a 3,94% per un controvalore di 278,52 milioni di euro. Complessivamente nell’ultimo anno sono stati concessi 6781,54 milioni di euro di mutui, che collocano la regione al secondo posto nella classifica nazionale, con un’incidenza pari al 13,77%. Il Lazio, assieme alle regioni nord occidentali della penisola, sembra essere comunque tra le aree che stanno meglio, visto che il calo registrato nelle aree meridionali varia da – 32,99% a un -35,86% e nelle nord orientali si assesta al -25,54%. A livello regionale il ticket medio di mutuo continua ad essere difforme. La regione con il valore più alto si è confermata essere anche in questo trimestre l’Emilia Romagna con 137.500 euro. Il Lazio e la Toscana si confermano rispettivamente al secondo e al terzo posto rispettivamente con un ticket medio di 136.600 e 135.400.

Commenta

*