25 ottobre 2014 · Ultime notizie:

Città dell’Altra Economia, sgombero e otto denunce

Polizia Municipale Roma

Polizia Municipale Roma

Sgomberata la Città dell’Altra Economia: ieri mattina all’alba, una ventina di agenti del I Gruppo dei vigili urbani sono intervenuti nei locali occupati da circa 15 giorni al Campo Boario dell’ex Mattatoio di Testaccio. Otto persone, tutti italiani, sono state denunciate per occupazione abusiva, altre sei identificate per ulteriori accertamenti. Nell’area di 3.000 metri quadri coperti, attrezzata per convegni e ristorazione, sono stati sequestrati una cucina professionale, un bar e una sala proiezioni. Intrattenimento e ristorazione erano esercitate da persone diverse dai legittimi concessionari. L’intervento è stato richiesto dal Dipartimento per le politiche di riqualificazione delle periferie del Comune: insieme alle sette pattuglie dei vigili urbani coordinate dal comandante Stefano Napoli, è arrivata anche la polizia. Sullo sgombero Andrea Catarci, presidente del Municipio XI dice: «Per volontà dell’Assessorato comunale alle Periferie, quello di Ghera, è stata sgomberata la Città dell’Altra Economia all’ex mattatoio di Testaccio, punto di riferimento per imprese del commercio equo e solidale e socialmente responsabili. Anziché continuare a mostrare insensatamente i muscoli contro alcune delle esperienze romane più significative, il sindaco e la Giunta si impegnino a trovare una sede adeguata alle attività della Cae, nell’interesse della città». E proprio Ghera precisa: «Per settembre è stato fissato un incontro con il vecchio consorzio proprio con l’obiettivo di non disperdere l’esperienza positiva. Ma intanto si è provveduto a consegnare l’area ai concessionari legittimi. Le nuove realtà manterranno le finalità all’interno del Campo Boario: commercio equo e solidale e ambiente».

Commenta

*