28 luglio 2014 · Ultime notizie:

Postazione del 118 trova casa nell’XI municipio

118 Emergenza sanitaria

118 Emergenza sanitaria

Il 118 entra in municipio. Nell’XI per la precisione. Un presidio di zona per rendere più veloci ed efficaci gli interventi. Una soluzione presa per ridurre al minimo i rischi in una delle zone con l’età media tra le più alte di Roma. Ecco allora che, stamani alle 11, sarà presentato il progetto e consegnati i locali. Già, perché nella sede dell’XI municipio, in via Benedetto Croce 50, troverà spazio una postazione per lo smistamento delle ambulanze che servirà come punto di intervento per l’intero quadrante Ardeatino-Garbatella-Ostiense. Gli interventi sanitari potranno garantire una maggiore tempestività risparmiando il tempo utile al soccorso. L’allarme rosso per il caldo, il sovraffollamento negli ospedali e il taglio dei pronto soccorso hanno spinto i vertici dell’Ares a rintracciare sedi in vari punti della città. Una scelta accurata: sono state individuate delle macroaree in cui si registravano maggiori criticità, tenendo conto di parametri importanti (tra questi, l’età media della popolazione residente, il numero di abitanti, la lontananza dai centri di primo soccorso). E così, grazie alla collaborazione con l’ex circoscrizione è nata l’idea della sede municipale. «Il Municipio ha recepito la esigenza dell’Ares 118 – spiega il presidente dell’XI, Andrea Catarci – di trovare una localizzazione nel nostro quadrante, cogliendo l’occasione per dare un servizio di emergenza più vicino alla popolazione, vista la quasi totale assenza in quelle zone di servizi e strutture sanitarie territoriali pubbliche». Il taglio del Cto e i lavori di ristrutturazione del Sant’Eugenio hanno gravato non poco sulle esigenze dei residenti. «Una vera e propria emergenza – dice Antonio Bertolini, Delegato alla Sanità del municipio e promotore della intesa – specialmente se si pensa che il numero di anziani nei nostri quartieri (circa 60.000 over 60, ndr) in questo modo si concilieranno i bisogni di un territorio con gli obiettivi dell’Ares 118 che sono quelli di garantire i livelli essenziali di soccorso sanitario, ridurre al minimo i tempi di intervento, avere postazioni sanitarie strategicamente collocate, attuare precisi percorsi di soccorso rapido, come rappresentato dal direttore di Roma Capitale Ares 118 Livio De Angelis. Si tratta di un passo importantissimo e siamo fieri di essere i primi ad averlo portato avanti».

Commenta

*

http://alicefilm.com/ - http://alittleboysblog.net/ - http://brasssolutions.com/ - http://brunodunker.com/ - http://aoload.com/ - http://benidilusso.com/