26 novembre 2014 · Ultime notizie:

Policlinico Gemelli, 80 dipendenti in cassa integrazione

Policlinico Universitario Agostino Gemelli

Policlinico Universitario Agostino Gemelli

C’è l’accordo per la cassa integrazione al Policlinico Gemelli, impegnato in un duro piano di tagli alla luce di un buco di quasi 100 milioni di euro. Interesserà ottanta operatori sanitari (personale non medico, tecnici e amministrativi) fino al 31 dicembre 2012. La firma dell’intesa tra i sindacati e la dirigenza dell’Università Cattolica-Policlinico Gemelli è avvenuta nella sede dell’assessorato al lavoro della Regione il 3 agosto. «Questo accordo si è reso necessario – dichiarano congiuntamente il segretario Ugl Sanità di Roma e Lazio Antonio Cuozzo e il responsabile Ugl Sanità di Roma Nord Antonino Gentile – dopo aspre e dibattute trattative, al fine di evitare la possibilità di ridimensionamento dei livelli occupazionali del personale. Considerato che il numero iniziale di dipendenti da porre in Cigs in deroga, secondo la volontà dell’amministrazione, era ben più alto di quello raggiunto con l’accordo del 3 agosto, stante la riconosciuta eccellenza a livello nazionale della struttura, si è potuti addivenire alla riduzione e alla rimodulazione delle figure coinvolte senza prendere in considerazione un solo licenziamento». Il punto di partenza era la richiesta di 196 lavoratori in cassa integrazione. Ricorda Leonida Mazza della Fp Cgil di Roma e del Lazio: «L’accordo firmato il 3 agosto presso l’assessorato al Lavoro della Regione Lazio ha portato per ora a ridurre la cassa integrazione e scongiurare i licenziamenti. È un primo risultato. Ora c’è tutta la partita del contratto, perché si rischia la riduzione delle buste paga dei dipendenti attraverso la riduzione di alcune indennità come richiesto dall’azienda». Quanto ai medici, invece, fanno sapere dal Policlinico Gemelli, il nuovo contratto di lavoro è stato firmato nelle scorse settimane.

Commenta

*