21 ottobre 2014 · Ultime notizie:

In fiamme un deposito di carta evacuati 40 appartamenti

Autobotte dei vigili del fuoco

Autobotte dei vigili del fuoco

Incendio nella notte in un magazzino che conteneva decine e decine di balle di carta. Il rogo è divampato nel seminterrato di un palazzo di quattro piani, a Boccea. I residenti, una settantina, sono stati costretti a lasciare le abitazioni mentre sei equipaggi dei vigili del fuoco hanno impiegato oltre tre ore per spegnere l’incendio. E’ accaduto ieri verso le undici e mezza, nello stabile di via Monti di Creta al civico 44. «Ho sentito l’odore del fumo – racconta una signora che abita nello stabile – e poco dopo ho visto una nube invadere le scale. Mi sono fatta prendere dal panico e sono fuggita in strada». La stessa cosa l’hanno fatta gli altri residenti, fra i quali anche madri e bambini, che abitano nei quaranta appartamenti del palazzo. Sul posto sono intervenuti i pompieri che hanno messo subito in azione gli idranti. Il rogo si era sviluppato nel seminterrato dove c’è il magazzino di carta. Lingue di fuoco potenti e insidiose che hanno aggredito dal basso lo stabile. I pompieri hanno dovuto indossare le maschere e le bombole d’ossigeno, scendere una scaletta che porta all’ingresso del magazzino e affrontare il muro di fuoco. Dopo circa tre ore, grazie non solo all’acqua degli idranti, ma anche ad una speciale schiuma usata dai vigili, l’incendio è stato domato. I residenti sono potuti rincasare e nessun appartamento è risultato inagibile. Non si conoscono ancora le cause del rogo. Gli ingegneri dei pompieri dovranno effettuare più sopralluoghi per individuare con precisione cosa possa aver innescato il rogo. di M. D. R.

Notizie correlate

Commenta

*