29 luglio 2014 · Ultime notizie:

Fiamme di notte in un palazzo, sette intossicati

Autobotte dei vigili del fuoco

Autobotte dei vigili del fuoco

Un incendio è divampato nella notte tra giovedì e ieri in uno stabile di via Valsugana 34, nel quartiere Sacco Pastore, fra Batteria Nomentana e piazza Sempione. Il bilancio è di sette intossicati e di una persona leggermente ustionata. Le fiamme, così come accertato dai vigili del fuoco, sono scaturite dalla cabina dell’ascensore. Una manciata di minuti e una nube di fumo ha invaso le scale dello stabile di otto piani obbligando i residenti, oltre 25 famiglie, a rifugiarsi in strada. E’ accaduto verso le 3.30 del mattino. I vigili del fuoco sono accorsi con quattro squadre e subito hanno azionato gli idranti. I vigili, muniti di maschera e bombole d’ossigeno, hanno impiegato oltre due ore a domare le fiamme riportando la situazione alla normalità verso le sei del mattino. Tre pompieri sono rimasti leggermente intossicati, messi a dura prova dal rogo. Una notte di panico e tensione per i residenti che sono stati costretti a fuggire dalle abitazioni in fretta e furia indossando quello che hanno trovato a portata di mano. «Ho aperto la porta di casa e ho visto un muro di fumo sul pianerottolo. Sono scappata per le scale con il cuore in gola», racconta una donna.

Sette persone, tutte adulte, sono rimaste intossicate dal fumo e sono state soccorse dal personale di alcune ambulanze che, in strada vicino lo stabile, gli hanno applicato le mascherine d’ossigeno. Una donna ha riportato una piccola ustione ad una mano. «Non riuscivo più a respirare – racconta un uomo -. Mi sono accorto che avevo inalato parecchio fumo. Insomma ero intossicato. I soccorritori mi hanno fatto bere tanta acqua, prima mi hanno applicato la maschera d’ossigeno. Mi sono ripreso in pochi minuti. Ma ho avuto paura». Sul posto delle fiamme sono intervenuti in tempo di record i carabinieri della compagnia di Montesacro che stanno indagando sulle cause del rogo. Non vi sono dubbi, almeno da un primo esame tecnico dei pompieri, che l’incendio sia scaturito nell’ascensore del palazzo che era fermo al terzo piano. La cabina è andata distrutta dalle fiamme che hanno annerito maggiormente lo stabile fra il terzo e il quinto piano. Almeno per ora i carabinieri escludono che possa essersi trattato di un incendio doloso.

Commenta

*

http://alicefilm.com/ - http://alittleboysblog.net/ - http://brasssolutions.com/ - http://brunodunker.com/ - http://aoload.com/ - http://benidilusso.com/