19 settembre 2014 · Ultime notizie:

Discarica Malagrotta non chiuderà il 30 giugno

Discarica di Malagrotta

Discarica di Malagrotta

La soluzione finale sarà amara, specie per le tasche dei cittadini romani: «Penso proprio che una parte dei rifiuti prodotti nella Capitale vada portata fuori regione. All’estero? Beh, credo di sì. A Napoli funziona già così…». Il commissario per l’emergenza rifiuti a Roma, il prefetto Goffredo Sottile, delinea appena lo scenario che attende Roma sul fronte dello smaltimento: sito provvisorio non sufficiente (l’ultimo indicato, quello di Pian dell’Olmo); proroga della discarica di Malagrotta (sarà proporogata oltre il 30 giugno); tentativo disperato di aumentare la quantità di raccolta differenziata; ma, soprattutto, buona parte dell’immondizia da caricare su treni (oppure su navi, come accade a Napoli) per trasportarla in Germania, Olanda, Norvegia. Tuttavia Sottile non dice cosa comporterà questa scelta obbligata: un aumento esponenziale della tassa sui rifiuti, dato che i costi per lo smaltimento salirano alle stelle. Sarà il prezzo da pagare per la mancanza di impianti. Il prefetto Sottile offre infatti anche la quasi certezza «che Malagrotta verrà prorogata», proprio per non far sprofondare Roma in un’irreversibile crisi della raccolta dei rifiuti urbani. E tenta anche di gettare acqua sul fuoco riguardo la nocività dei rifiuti da inviare in discarica: «Non sono rifiuti tal quale bensì pretrattati: quindi inerti. Quindi non comprendo le polemiche sul rischio-salute per i residenti vicino ai siti». di M.Fab.

Commenta

*

http://alicefilm.com/ - http://alittleboysblog.net/ - http://brasssolutions.com/ - http://brunodunker.com/ - http://aoload.com/ - http://benidilusso.com/